Quando creo sono immersa nel mio mondo mi si apre una forza che parte dal cuore, senza imporre limiti, durante il percorso creo cambio, studio, esce la mia espressione artistica.

La curiosità mi porta ad intraprendere nuove strade e quella che mi è stata offerta è un valore aggiunto alla mia vita di spirito libero.

Ho seguito diversi corsi di tessitura intensivi nel canton Grigioni, a Genova e in Toscana, ultimamente ho partecipato a Losanna ad un corso specifico di approfondimento sul Bau-Haus.

Oltre a mostre collettive ho partecipato a Chieri in due occasioni alla  chiamata “Il filo dell’arte contemporanea”, sono sempre presente a Journées des Métiers d’art Suisse e coideatrice e corresponsabile nel progetto “Lino di Curio”.

Amo molto il lino e la canapa, materiale che uso nelle mie creazioni.

Scopro lavorando con queste fibre una vibrazione e una luce particolare che amo trasferire sui manufatti.

“Un’artigiano prima è un artista e non è mai completamente soddisfatto delle sue opere ma è sempre alla ricerca di tecniche nuove”.

Lo sguardo fissa le linee, l’aggrovigliarsi del cotone, della canapa e della seta grezza con il lino in unione ingannevole  e riflette la passione che  sento nel profondo quando mi immergo nel mio mondo.

.